Epifania: siamo tutti convocati!

gennaio 6, 2018 Lascia un commento

 

L’Epifania è la festa della manifestazione in forma visibile della divinità del Signore Gesù ai tre magi in visita a Betlemme.

I magi rappresentano tutte le persone che, in ogni epoca ed in ogni luogo, cercano dio con cuore sincero, e dopo un percorso più o meno lungo lo trovano. E ne hanno la vita radicalmente trasformata.

È davvero bello sapere che il dio in cui credo è un  dio che ama ciascuno di noi, sue creature, a tal punto che ha deciso di incarnasi per salvarci, e vuole che noi lo aiutiamo nella costruzione dle suo Regno qui sulla terra.

Nella santa messa pre festiva delle 18.30 di ieri sera, si è celebrato il rito aquileiese della benedizione dell’acqua, delal frutat e del sete che ci aiuta a ricordare che tutto ciò che abbiamo è un dono di Dio che va ringraziato per la sua infinita provvidenza!

Annunci
Categorie:Epifania

Buon #compleanno #Avis! #Avis90

dicembre 30, 2017 Lascia un commento

Il 2017 è stato un anno importante per l’Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) che ha compiuto 90 anni!

Tutto iniziò a Milano, nel 1927, anno in cui il dottor Vittorio Formentano decise di raccogliere i i primi donatori volontari di sangue, dopo che una donna morì d’emorragia post-parto. Risposero in 17.

Qui http://bit.ly/2CscPMe potete trovare una storia più dettagliata con relativo album fotografico.

D’allora ne è passata tanta di acqua sotto i ponti! Siamo (e uso il noi perché ne faccio parte anch’io) una grande famiglia di più di 1 milione e 300.000 persone che hanno donato 2.000.000 di unità di sangue e di emocomponenti, che rappresentano oltre l’80% del fabbisogno nazionale.

L’associazione è presente da Nord a Sud con oltre 3400 sedi, numero che comprende anche 19 sedi fondate in Svizzera da emigranti italiani negli anni Sessanta.

Scopo principale dell’associazione è promuovere la donazione di sangue periodica, gratuita, volontaria, anonima e consapevole. Svolge un’importantissimo lavoro per raggiungere l’autosufficienza di sangue, di plasma e dei suoi derivati.

Per fare ciò l’associazione si impegna nella realizzazione di moltissimi eventi e campagne informative.

Anche nel mio paese, Concordia Sagittaria, è presente l’Avis.  La sezione viene fondata nel 1982, ed oggi conta all’incirca 600 soci. Io mi sono iscritta a 18 anni e da 10 facccio parte del consiglio direttivo. Per due anni ho fatto anche il presidente.

Donare il sangue è un gesto importantissimo perché è l’unico modo per ottenerlo e aiutare così molte persone che stanno soffrendo quindi vi invito, se già non lo aveta fatto, ad iscrivervi all’Avis e a donare il sangue!

Vi lascio con questo bellissimo video dalla classe VA della scuola di “Sole Luna” di Velletri, per il progetto “AVIScuola”, anno scolastico 2014/2015, che racconta la nascita dell’Avis:

Categorie:Articoli, Solidarietà

Oggi è nato per noi il #Salvatore

dicembre 25, 2017 Lascia un commento

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città.

Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta. Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia, perché per loro non c’era posto nell’alloggio.

C’erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all’aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma l’angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia».

E subito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Dio e diceva: «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».” dal vangelo secondo Luca, capitolo 2, versetti 1-14

Oggi celebriamo la festa del Natale, ovvero il compleanno di Gesù. Un evento che ha cambiato il corso della storia. Un evento che è stato la realizzazione delle promesse che Dio fece al popolo ebraico migliaia di anni fa, promesse scaturite dal suo infinito amore verso le sue creature e dalla sua infinita misericordia.

Ritengo il Natale una festa bellissima perchè è la festa della luce, dell’amore, della pace e della gioia che s’incarnano nel bimbo Gesù e che diventano a disposizione di tutti.

Il dono più grande che ho ricevuto è stata la mia fede ed è un dono così bello che non posso tenerlo per me ma devo donarlo a chiunque incontri nella mia vita.

Possa il Bimbo che giacee nella grotta di Betlemme illuminare i vostri cuori,  e portarvi pace, amore, gioia e serenità.

Categorie:Luce, Natale

40 anni e non sentirli!

dicembre 4, 2017 Lascia un commento

 

Oggi voglio parlarvi nuovamente della “Via di Natale”. Lo voglio fare perché il 2017 è stato un anno importante per quest’associazione: è stato il suo quarantesimo compleanno.

Tutto partì grazie ad alcuni uomini (e donne) che si misero insieme per fare qualcosa per combattere il cancro.

Ufficialmente, la “Via di Natale” nacque il 21 Gennaio 1978, quando 11 uomini e 2 donne la costituirono legalmente davanti al notaio Bevilacqua di Pordenone.

La “Via di Natale” si fece promotrice di una raccolta di fimre (ben più di 80.000) perché in Friuli Venezia Giulia nascesse un centro di cura e ricerca sul cancro (l’odierno Centro di Riferimento Oncologico di Aviano), ospedale riferimento molto importante per i malati di cancro e le loro famiglie, italiani e non.

Dall’apertura della casa, nel 1995, sono passate ben 44.092 persone per complessivi 469.335 giorni di ospitalità. Nel 2016, ci sono stati oltre 60 ospiti stranieri provenenti soprattutto dalla Croazia e dall’Albania.

Accanto alla casa, c’è anche l’hospice che ormai ha 21 anni. Questa struttura è cresciuta e da anni è riconosciuta a livello nazionale come struttura di prima qualità nell’assistenza ai malati terminali.

Nel 2016 ci sno stati 150 ricoveri, per un totale di 2598 giorni di degenza.

Nell’Ottobre del 2016, è stato aperto l’ambulatorio di cure palliative e terapia del dolore. C’è poi il Centro Studi Cure palliative che ha proposote 17 tirocini e 4 corsi di formazione.

Tutto questo si sostiene grazie alla generosità della gente che s’inventa mille e un modi per raccogliere soldi da destinare alla “Via di Natale”.

I modi più conosciuti sono la “Lucciolata” e la raccolta dei tappi di plastica.

Chiudo invitandovi ad entrare in contatto con la “Via di Natale” e a sostenerla!

Gesù Cristo, Re dell’Universo

novembre 30, 2017 Lascia un commento

 

Domenica 26 Novembre, la Chiesa Cattolica ha celebrato la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo, festa che chiude l’anno liturgico. Qui potete trovare ulteriori informazioni

Questa festa fu introdotta da papa Pio XI, con l’enciclica “Quas primas” dell’11 dicembre 1925, a coronamento del Giubileo che si celebrava in quell’anno. È una festa che ci permette di rifletetre su due aspetti molto importante: 1) dopo la morte c’è un’altra vita, la vita eterna; 2) dopo la nostra morta verremo giudicati. Su cosa? Sulla carità che avremo mostrato o meno ai nostri fratelli.

Per guadagnarci la vita eterna in Paradiso con Dio, il Vangelo ci offre dei suggerimenti molti concreti su cosa fare: dare da mangiare agli affamati, dare dell’acqua agli assetati, visitare i malati e i carcerati. Così facendo, impararemo ad amare i nostri fratelli (e dobbiamo farlo anche verso quelli che non lo meritano) e di riflesso impareremo ad amare Dio che possiamo vedere rispecchiato in loro.

La nostra fede assume vero senso se ci porta a compiere opere di concreta carità verso le persone che vediamo averne bisogno.

Chiediamo a Dio che ci aiuti a  vincere l’indifferenza che molto spesso ci attanaglia, e ci sostenga nelle nostre azioni di carità verso il prossimo.

#Autonomia? #Sì, grazie!

novembre 22, 2017 Lascia un commento

 

Ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, concernenti le materie di cui al terzo comma dell’articolo 117 e le materie indicate dal secondo comma del medesimo articolo alle lettere l), limitatamente all’organizzazione della giustizia di pace, n) e s), possono essere attribuite ad altre Regioni, con legge dello Stato, su iniziativa della Regione interessata, sentiti gli enti locali, nel rispetto dei princìpi di cui all’articolo 119. La legge è approvata dalle Camere a maggioranza assoluta dei componenti, sulla base di intesa fra lo Stato e la Regione interessata“. Articolo 116, comma 3, Costituzione Italiana

Un mese fa oggi, si tenevano in Lombardia e Veneto i referendum consultivi sull’autonomia.

Il testo del quesito in Veneto era: “Vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”

In Veneto, perché il referendum fosse valido, si doveva raggiungere il quorum, cosa fatta già alle ore 19. Hanno votato il 58,3% degli aventi diritto, e i sì hanno raggiunto il 98,2%. In provincia di Venezia, la mia provincia, ha votato il 57,9% degli aventi diritto ed il sì ha vinto col 98,55. Concordia Sagittaria, il paese in cui vivo si è così espresso: ha votato il 49,3% degli aventi diritto, ed il sì ha vinto col 98,16% (qui e qui tutti i dati).

Anche il sindaco di venezia, Luigi Brugnaro, ha votato sì: “Ho votato sì per un maggior potere al Veneto in una futura Italia più forte e più federalista. No agli egoismi, sì alla buona amministrazione”. Twitter, 22/10/2017

Anche l’ANCI Veneto ha espresso adesione al referendum (con l’autonomia arriverebbero più soldi ai comuni).

Questi referendum sono stati attaccati in maniera, lasciatemelo dire, vergognosa: hanno accusato i due governatori, Roberto  Maroni e Luca Zaia, di sprecare soldi pubblici inutilmente, di essere degli egoisti che pensano solo alle loro regioni e non al bene dell’Italia.

Niente di più falso! Questi referendum rispettano la Costituzione e la sovranità nazionale. Il referendum veneto è stato legittimato da una sentenza della Corte Costituzionale. Non è richiesta di secessione ma di autonomia, sentimento trasversale che nella mia regione è presente da almeno 25 anni, è richiesta di piena attuazione degli articoli 116 e seguenti della Costituzione.

Questo referendum, questa vittoria non appartengono a Zaia o alla Lega Nord ma a tutto il popolo veneto. Adesso il governo di Roma non potrà più fare finta di niente. Nulla sarà più come prima.

Adesso i due governatori potranno andare a Roma forti del mandato popolare e trattare seriamente con il governo centrale per ottenre vera attuazione dell’articolo della Costituzione.

Certo la strada è lunga, ma il viaggio è iniziato e non si può più tornare indietro!

Autonomia Veneto

Regione Veneto – Referendum Autonomia

Categorie:Articoli, Tasse, Vittoria

Grazie!

novembre 12, 2017 Lascia un commento

 

Oggi a Concordia abbiamo celebrato la Giornata del Ringraziamento, organizzata dalla Pro Loco e dall’Associazione ‘Loncon’, associazione che si occpua di preservare il territorio della bonifica concordiese, e di condivedere con la popolazione i valori dell’agricoltura e della difesa dell’ambiente.

Si è celebrata la santa messa in cattedrale, alla quale è seguita la benedizione degli automezzi (agricoli e non) e dei loro proprietari. Poi c’era la possibilità di degustare prodotti tipici del territorio.

È stata una bella giornata che ci ha lasciato due cose sui cui riflettere: 1) l’importanza di dire ‘Grazie’ non solo a chi ci sta accanto, ma anche a Dio che ci ama incondizionatamente. 2) la Terra ci è stata donata da Dio e noi ne siamo i custodi, che devono proteggerla per lasciarla alle future generazioni.

Chiudo questo post con un ringraziamento a tutti gli agricoltori che col loro duro lavoro ci permettono di nutrirci.

Salva

Salva

Salva

Categorie:Dio, Festa, Grazie, Terra
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: