Archivio

Archive for the ‘Solidarietà’ Category

Buon compleanno AIDO!

febbraio 26, 2017 Lascia un commento

 

Oggi l’AIDO compie 44 anni.

Le prima fasi dell’associazione si sovrapposero con l’inizio dei trapianti in Italia, trapianti che all’epoca si potevano solo fare per i reni.

Qui potete trovare la storia di questa associazione.

Compiti dell’Associazioni sono:

  1. promuovere la donazione di organi, tessuti e cellule;
  2. promuovere la conoscenza di stili di vita sani atti a prevenire l’insorgere di patologie che possono richiedere come terapia il trapianto;
  3. provvedere ad ottenere dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione.

Nel 2016, ci sono stati 579 trapianti, un più 15% rispetto il 2015, con un più 17% di donatori. In Veneto, anche grazie alla partenza del progetto “Una Scelta in Comune“, c’è stato un aumento di 17.000 iscrizioni all’AIDO con solo 13% dei comuni partiti.

Gli organi che possono essere donati sono: i reni, il cuore, il fegato (che viene diviso in due), il pancreas, i polmoni e l’intestino. Ci sono poi i tessuti come la cornea e le cellule come le staminali dal cordone ombelicale. Non esistono limiti d’età, come invece succede per la donazione del sangue, ma si guarda soltanto la funzionalità dell’organo.

Il trapiano è una terapia salva vita!

La volontà alla donazione può essere modificata in qualsiasi momento e vale l’ultima volontà manifestata in senso cronologico. Per i minorenni, è necessario il sì di entrambi i genitori.

Il gruppo AIDO di Concordia Sagittaria, intitolato alla prima concordiese donatrice di organi Marina Perulli, si costituisce nel lontano 1983.

Dal primo Novembre 2016, anche a Concordia Sagittaria è partito il progetto “Una Scelta in Comune”. Con questa possibilità, al ritiro o al rinnovo delal carta d’identità, c’è la possibilità di esprimere la propria disponibilità alla donazione d’organi. In questo modo le iscrizioni all’AIDO aumenteranno di sicuro!

Se ancora non siete iscritti, iscrivetevi all’AIDO. Così facendo compirete un gesto davvero nobile ed altruista!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

Rare Disease Day ® – “La voce del paziente”

febbraio 29, 2016 Lascia un commento


La Giornata Mondiale della Malattie Rare è nata nel 2008 ed è momento in cui si accendono i riflettori sulle malattie rare, sui malati, sulle loro famiglie e sui ricercatori che quotidianamente lottano per trovare delle cuore, in modo che l’opinione pubblica e la politica siano sensibilizzate su questo tema così importante.

Quest’anno il tema è “La voce del paziente”: dobbiamo stare accanto alle famiglie di persone rare che, molto spesso, si sentono sole, amplificare la loro voce.

A quest’edizione partecipano 80 nazioni. Per l’Italia capofila dell’organizzazione italiana è la Uniamo FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare) onlus, nata a Roma nel 1999 dalla volontà di 20 associazioni che si occupano di malattie rare.

 

rdd-facebook-cover

 

Per saperne di più: Centro Nazionale Malattie Rare

EURORDIS – Rare Diseases Europe

Francesca Pasinelli

Più unici che rari

Telethon

Camminando insieme per la solidarietà

gennaio 21, 2015 Lascia un commento

img003

 

Domenica scorsa, insieme ad un gruppo di una cionquantina di concordiesi, ho partecipato alla Lucciolata finale che quest’anno si è tenuta ad Aviano (PN). L’anno scorso la Lucciolata finale si è tenuta a Concordia Sagittaria. Insieme a noi c’erano oltre 6ooo persone. 6000 come le Lucciolate che si sono fatte nel triveneto dal Gennaio del 1978.

Ad accompagnare musicalmente la Lucciolata c’era la filarmonica di Corno di Rosazzo, il gruppo di cornamuse “Le Baghe della Zosagna” di Treviso che si sono esibiti anche al termine del corteo.

Il nostro gruppo, prima di iniziare la camminata, ha avuto modo di visitare la Casa “Via di Natale” che è stata dedicata a Franco Gallini, il promotore di questa realtà che, insieme al C.R.O., è un qualcosa di straordinario.

Per me era la prima volta che visitavo la casa e posso dirvi che toccarla con mano mi ha dato nuova spinta per sostenere questa benemerita associazione che fa tanto per tanti.

 

In seimila partecipano alla Lucciolata

La Lucciolata torna a casa

Da Il Gazzettino

L’unione fa la forza

gennaio 21, 2014 7 commenti

 

 

Domenica 19 gennaio 2014 è un giorno che rimarrà nella storia di Concordia Sagittaria. Questo perché proprio in quel giorno si è tenuta la Lucciolata Finale che ha visto arrivare nella cittadina all’incirca 5.000 persone.

Prima di continuare la cronaca della giornata, permettetemi di spiegarvi brevemente cos’è la Lucciolata Finale.

LucciolataCon la Lucciolata, che altro non è che un percorso intrapreso con delle candele in mano, molte cittadine del Veneto e del Friuli Venezia Giulia raccolgono fondi per la Casa “Via di Natale”, di cui ho scritto in questo post.

La Lucciolata Finale simbolicamente vuole chiudere le Lucciolate dell’anno 2013, in qualche modo, dare il via alle Lucciolate dell’anno appena iniziato.

L’inizativa, che ha visto il patrocinio del Comune e della Parrocchia, è stata possibile grazie alla collaborazione di molte delle associazioni che operano a Concordia. È stata davvero la prova che il motto “l’unione fa la forza” è vero!

Purtroppo il maltempo ha un po’ rotto le uova nel paniere ma non ha impedito alla solidarietà di vincere!

Diversi i momenti d’intrattenimento prima della partenza, come lo spettacolo  “La storia di Concordia, dal Cristianesimo all’Età Moderna” messo in scena dai ragazzi delle scuole dell’istituto comprensivo Turranio, oppure la mostra sulla città che è stata ospitata nella Sala Rufino.

Una citazione particolare la meritano gli amici emiliano-romagnoli di Vignola e di Concordia sulla Secchia che non sono voluti mancare all’appuntamento!

Personalmente, vedere tutta quella gente partecipare nonostante la pioggia è stato un qualcosa di davvero emozionante e stimolante.

Sono felicissima di aver partecipato ad un evento così importante!

° Nel primo video il commento del vescovo della diocesi di Concordia – Pordenone monsignor Giuseppe Pellegrini.

° Nel secondo video il commento della signora Carmela (Carmen) Rossit Gallini, moglie del defunto fondatore della “via di Natale” Franco Gallini.

IO ESISTO!

dicembre 15, 2012 Lascia un commento

Dal 1990 la fondazione Telethon promuove la raccolta di fondi da destinare alla ricerca sulle malattie genetiche rare. Grazie alla generosità degli italiani, in questi anni numerosissimi ricercatori sono rientrati a lavorare in Italia, sono state studiate malattie che fino a poco tempo fa erano letteralmente sconosciute, e si è riuscito a trovare la prima cura per una malattia genetica,l’Ada-Scid. Non solo. Attraverso questi fondi sono stati fondati 3 istituti di ricerca biomedica e 1 istituto di ricerca tecnologica per arrivare alle prime cure, nonché sono statio iniziati, per 23 malattie, il percorso dal laboratorio alla cura.

La rarità di queste malattie rende questa ricerca FONDAMENTALE perciòfondamentale è anche il nostro contributo.

Fino al 18 Dicembre, attraverso il 45507 si potrà mandare un SMS dal valore di 2€, o se dal telefono fisso una donazione di 5 o 10€. Attraverso il numero 800-113377 si possono effettuare donazioni attraverso carte di credito fino al 31 Dicembre. Ci sono poi anche altre modalità di donazione che potete consocere qui.

Tante sono le cose che si potrebbero dire su Telethon. Io posso dire che dono quel pochissimo che posso a Telethon perché ho la certezza che quei soldi sono la benzina necessaria per ottenere delle cure per malattie davvero subdole e devastanti e vanno a sostenere una fondazione davvero meritoria.

Aiutiamo la ricerca per aiutare i malati, le loro famiglie e i ricercatori in questa lotta contro il tempo per la vita!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: