Home > Bibbia, Quaresima > Fermiamoci per ripartire

Fermiamoci per ripartire


Subito dopo lo Spirito lo sospinse nel deserto e vi rimase quaranta giorni, tentato da satana; stava con le fiere e gli angeli lo servivano. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo». Dal vangelo secondo Marco, capitolo 1, vv 12-15

La Quaresima, già iniziata, è un tempo per riflettere sulla nostra vita di fede, per riaffermarci nella speranza, per trovare nuove ragioni per amare. I cristiani, da molto tempo, hanno camminato verso Gesù resuscitato, dandosi un tempo per praticare più assiduamente la preghiera e le buone opere: un impegno più sincero per sentire meglio la prossimità di Dio in mezzo alla vita di tutti i giorni; il digiuno e l’astinenza per abituarsi ad essere più liberi dai propri appetiti, sempre insaziabili e sempre insaziati, e potersi aprire così più facilmente alla necessità degli altri e specialmente, all’ascolto di Dio per scoprire le sue esigenze e l’amore che ha ancora per ognuno di noi.


 

Nel deserto di Giuda, accanto al mar Morto, tra quelle rocce aride, Gesù dimora quaranta giorni, continuamente tentato da Satana“. La sua è una lotta corpo a copro, della quale nessuno è spettatore; è una lotta interiore attraverso la quale deve imparare l’obbedienza del Figlio – “imparò l’obbedienza dalle cose che patì” (Eb 5,8), legge con intelligenza l’autore della Lettera agli Ebrei – e vincere il tentatore che si oppone alla venuta del Regno nel modo in cui Dio lo vuole e che Gesù deve assumere e fare suo, fino a rivestirsene.

Marco non ci dice nulla di preciso su queste tentazioni, mette invece l’accento sul fatto che Gesù è costantemente tentato, per quaranta giorni, senza mai cedere a una visione trionfalistica della venuta del Regno. Pienamente sottomesso al Padre, creatura tra le creature non umane del deserto (rocce, pietre, arbusti, rettili, volatili, bestie selvagge), Gesù è in profonda comunionecon tutta la creazione. È come collocato al centro di essa, è il vero Adamo come Dio l’ha voluto, capace di vivere riconciliato in pace con tutte le creature e con tutta la terra. Gesù apapre come l’uomo mite, armonioso, rappacioficato con il cielo e la terra, così da inaugurare l’era messianica profetizzata da Isaia: “Il lupo dimorerà insieme con l’agnello, la pantera si sdraierà accanto al capretto; il vitello e il leoncello pascoleranno insieme e un fanciullo li guiderà. La vacca e l’orsa pascoleranno insieme; si sdraieranno insieme i loro piccoli. Il leone si ciberà di paglia, come il bue. Il lattante si trastullerà sulla buca dell’aspide; il bambino metterà la mano nel covo di serpenti velenosi” (Is 11,6-8).

Sì, è il Regno messianico promesso Daio a tutta la terra, che certamente è veniente. Gesù lo inaugura nel deserto, per questo subito dopo può proclamare: “Il tempo è compiuto e il regno di Dio si è fatto vicino“.

Ma occorre ricordare che questa “armonia” e questa “pace” sono a caro prezzo: il prezzo dello svuotamento e dell’abbassamento di colui che “era in condizione di Dio e svuotò se stesso”, diventando uomo e spogliandosi delle sue prerogative divine, invece di teenrle gelosamente per se stesso e di considerarle un privilegio (cf. Fil 2,6-7). Proprio in questa profonda umiliazione, che è testimonianza della sua tentazione vera, reale (non un teatrino esemplare per noi!), Gesù fa pace tra cielo e terra, sicché le creature del cielo, gli angeli, nel deserto gli si accostano e lo servono. Lo riconoscono quale Dio nella carne di un uomo: Gesù da Nazaret, il figlio di Maria.

Gesù è il Messia che porta la vita. Basta dunque seguirlo, accogliendo il suo invito pressante che riassume in sé tutto il vangelo appena iniziato: “Convertitevi e credete nel vangelo!”.

Enzo Bianchi

dal foglietto informativo della mia parrocchia, Canta e Cammina

 

Categorie:Bibbia, Quaresima
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: