Home > Articoli, Chesterton, Mamma, Padre > Tre passi nel ridicolo (e verso il baratro)

Tre passi nel ridicolo (e verso il baratro)


Quasi cent’anni fa il grande Gilbert K. Chesterton prevedeva che la deriva della moderna mentalità nichilista sarebbe stata – di lì a poco – il ridicolo. Cioè la guerra contro la realtà. Intendeva dire che ciò che fino ad allora era stata un’affermazione di buon senso e di razionalità – per esempio che tutti nasciamo da un uomo e da una donna – in futuro sarebbe diventata una tesi da bigotti, un dogmatismo da condannare e sanzionare. Sosteneva che ci dovevamo preparare alla grande battaglia in difesa del buon senso.

Chesterton infatti scriveva:  “La grande marcia della distruzione culturale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo… Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l’erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto”.

SPREZZO DEL RIDICOLO

Viene da ricordarlo con una certa tristezza in questi giorni nei quali – seguendo la bislacca trovata del governo francese – anche in Italia sta cominciando a dilagare l’idea di sostituire, nella modulistica della burocrazia scolastica, le categorie “padre” e “madre” con la formula “genitore 1” e “genitore 2”. Tutto questo perché – secondo l’ideologia “politically correct” – si deve “desessualizzare la genitorialità”. Cioè perché la dizione “padre” e “madre” potrebbe essere sentita come discriminatoria da qualcuno. Resistendo allo sconcerto e al ridere vorrei provare a ragionare pacatamente con chi si fa alfiere di questo tipo di trovate. Anzitutto va sottolineato che “i fatti hanno la testa dura” e – con buona pace di certi opinionisti – tutti sulla terra siamo stati generati da un uomo e da una donna. In qualunque modo sia avvenuto il concepimento. Quindi la realtà contraddice le opinioni e soprattutto mostra che nessuno può sentirsi “discriminato” da quella formulazione perché tutti, proprio tutti, siamo stati generati da un padre e da una madre e dunque siamo loro figli. Ma oggi purtroppo la mentalità dominante afferma che se i fatti contraddicono le opinioni, tanto peggio per i fatti. Così, non potendo “abolire” la natura per legge, si decide di abolire le parole che “dicono” la natura delle cose (domani si potrà decretare per legge che due più due fa sette e che si deve chiamare notte il giorno e giorno la notte).

DISCRIMINAZIONE PEGGIORE

Torniamo al genitore 1 e al genitore 2. Il fatto è che con questa formula i “politicamente corretti” finiscono pure per creare discriminazioni peggiori. Anzitutto discriminano la stragrande maggioranza delle persone che continuano a sentirsi padri e madri – e non genitore 1 e genitore 2 – e continuano farsi chiamare dai figli “papà” e “mamma” (finché non verrà proibito). In secondo luogo con la nuova formulazione si discrimina il “genitore 2” che inevitabilmente diventerà secondario. Infatti per ovviare a questo problema al Comune di Bologna pare abbiano pensato di adottare un’altra dizione: “genitore” e “altro genitore”.

Per continuare a legegre clicca qui.

  1. Paolo Merolla
    ottobre 25, 2013 alle 14:07

    Ma… difende la psicoanalisi!!! La assoluta nemica della Chiesa… Povero Socci! Quell’insulso metodo (non una terapia) per spillare soldi ai ricchi, e nello stesso articolo Chesterton! Scandaloooooooooo sul blog.. lol

  2. ottobre 26, 2013 alle 08:58

    Non se la sua sia una difesa della psicoanalisi. Forse voleva semplicemente dire che se non si potranno più usare le parole “padre” e “madre” anche la psicoanalisi, per chi ci crede e per chi la usa, andrebbe censurata.

    Dovresti chiedere direttamente come la pensa sulla psicoanalisi.

  3. Paolo Merolla
    ottobre 26, 2013 alle 09:30

    Sì, ma un cattolico – certo non è un precetto, se ci sono anche preti psicoanalisti – di solito trova altri paragoni, lui scriveva libri esemplari. Freud fa ancora più morti di Stalin, okay non credo, comunque i suicidi dopo-psicoanalisi continuano ad essere molto numerosi. Poi a quei tempi nessuno poteva immaginare di non utilizzare le parole padre e madre. Comunque mi scuso perché non era certo questo l’argomento che trattavi. Secondo me non ce la possono fare, in Francia il Front National è già il primo partito e non è un caso. Solo se loro (i veri fascisti) bloccassero la democrazia per paura della maggioranza “estremista” avrebbero chance ti tornare all’eugenetica vera. Dove è già arrivata l’Inghilterra guidata al “conservatore” Cameron, che infatti sta per essere fatto fuori da quelli del suo partito come avvenne con la Thatcher.

  4. ottobre 26, 2013 alle 14:23

    E’ questione di interpretazione … dovremmo chiedere direttamente a lui.😀

    Sai dalla Francia mi aspetto qualsiasi cosa, ormai.

    Con tutti i test pre natale che ci sono l’eugenetica non è cosa poi così lontana (il 90% dei
    bambini Down viene abortito!)

    Faremo bene a vigilare.

    • Paolo Merolla
      ottobre 26, 2013 alle 18:37

      Mio cugino Down è l’unico amico che abbia avuto per tutta la vita, sempre, credo che già te l’abbia detto. Un genio, fuori i Down fine dall’umanità, e senza i disabili una civiltà muore, d’accordissimo! La Francia è stata la madre di tutti mali, concordo, con la Rivoluzione Francese, che ancora studiano MA CHE C**** c’è da studiare su Robespierre e gli altri *omissis* che a forza di ghigliottine si sono ghiglionittati tra loro, e ci hanno la statua della Marianna, la dea che si inventarono: con essa morì il mondo, che fino ad allora credeva che il passato fosse d’oro. E nacquero le Cattedrali. Dopo modernismo e Morte Nera (altro che peste). Per questi valori una mia amica francese su facebook morì: lottava ogni giorno, poi si ritirò in un convento, seppi da un’altra persona che vi morì poco dopo, dallo sfinimento. I Santi esistono ancora! Come al solito mi sono dimenticato anche il nome, era più givane di me e sanissima…
      Perciò che vinciamo è SICURO! I Cristiani combattono, tipo te: FORZA INTER, ma stai calma per piacere, indossa solo sciarpa, cappello maglietta , sventola la bandiera ma non iperventilare, nel caso respira in un sacchetto (non di plastica, non puo ancora morire! lol): l’indocinese là non è ancora Presidente😉

  5. ottobre 26, 2013 alle 19:48

    Sai mi fa specie la situazione che sta vivendo la Francia, visto che è la patria di grandi santi come Santa Giovanna d’Arco, che è la mia santa preferita, di chiese come Notre Dame a Parigi e luoghi santi come Lourdes. Comunque sia non dispero visto che il cristiano è l’uomo della speranza.

    Non ti preoccupare che sto calmissima!😀

  6. Paolo Merolla
    ottobre 26, 2013 alle 20:02

    Sì, hai detto tutto……….. Sono ancora sciroccati ché il mondo aveva come lingua ufficiale il Francese, avevano più della metà dell’Africa, Sudamerica, persero l’America e poi quasi tutto il Canada. Napoleone il massone, I Cattolici in realtà devono essere tantissimi – dicono che il vero orrore sia Belgio – e quindi devono è dura per loro, hanno il voto: ma se vince la figlia De Pen iil Giornale Unico dichiarerà le elezioni non valide. Boh!!
    Santa Giovanni d’Arco dimostra quanto le donne fossero davvero stimate ed autoritarie nel Medioevo, poi l’Umanesimo finìtutto, altro che femministe, e i femministi maschi, che pezzzi di m…. lol
    Per la partita: resto preocccupato!!!!
    Se torni su FB c’è un appello per Paola Benzi del Centro di Aiuto alla Vita della clinica Mangiagalli. Oh ma giàe iniziata! Ciaooooooooooo!

  7. Paolo Merolla
    ottobre 26, 2013 alle 20:04

    Quell’appello è sulla mia bacheca.
    Già 2 a zero. Silenzio….

  8. ottobre 27, 2013 alle 11:44

    Quello che mi consola è vedere che, nonostante l’Unione Europa, nel Vecchio Continente esistono ancora cristiani che vogliono far sentire la loro voce!

    Per l’appello l’ho visto, lo firmerò e ne parlerò sul blog.

    Per la partita, meno male che è andata bene!

  9. Paolo Merolla
    ottobre 27, 2013 alle 13:21

    Grazie per la firma!! Sì l’Europa è piena di cristiani veri😉

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: