Home > Poesia > Tempo di collera

Tempo di collera


Voi, tombe che camminano

insulti viventi della vita

assassini del vostro pensiero

fantocci in forme umane

Voi che avete invidia delle bestie

che offendete l’idea del creato

che chiedete rifugio all’ignoranza

che accettate per guida la paura

Voi che avete dimenticato il passato

che vedete il presente con occhi appannati

che non avete interesse per il futuro

che respirate solo per morire

Voi che avete mani solo per applaudire

e che domani applaudirete

 con più forza di tutti come sempre

e come ieri e come oggi

Sappiate allora voi

scuse viventi di ogni tirannia

che i tiranni li odio tanto

tanto quanto ho schifo di voi.

Alekos Panagulis, 1971

Categorie:Poesia
  1. settembre 16, 2013 alle 08:49

    Potente! Micidiale! Non sapevo nulla dell’autore e della poesia…. posso ri bloggare?

  2. settembre 16, 2013 alle 19:25

    Lo scoperta per caso ma la trovo molto attuale. Alekos Panagulis ha resistito alla dittatura dei colonelli in Grecia. Se vuoi saperne di più ti consiglio di leggere “Un uomo” di Oriana Fallaci. I due sono stati amanti.

    Dal mio blog puoi ribloggare quello che vuoi!😀

  3. Paolo Merolla
    settembre 17, 2013 alle 23:15

    Grazie, non l’ho ancora fatto, caspita ancora più merito ad Oriana, quest’invettiva è al livello dei profeti biblici!! Dico un’eresia ma si adatta all’enatore dell’Italia di basket….
    Okay, a un certo punto ho capito che non poteva essere un libro profetico che magari scriveva i nuova traduzione, altro che Nietzche che alla fine si tirava indietro e manco ci credeva a quello che scriveva, altrimenti mai la cultura ufficiale lo considererebbe un pilastro, uno che auspicava il nazismo, non certo il potere del popolo. Questo Panagulis è fantastico, non fantastico non so che aggettivo uguale. Strepitoso, grazie per averlo fatto conoscere ai lettori di spessore culturale però non tanto, tipo me!
    P.S. “Un Uomo” me lo richiesero indietro quindi non l’ho mai finito, devo leggerlo e bene.

    • settembre 20, 2013 alle 17:09

      Prego! Felice di averti fatto conoscere Panagulis. Per me “Un uomo” è uno dei più bei libri che abbia mai letto.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: