Home > Chiesa, Concordia Sagittaria, Santo Stefano > Dedicazione della Chiesa Cattedrale di Santo Stefano Protomartire

Dedicazione della Chiesa Cattedrale di Santo Stefano Protomartire


La chiesa cattedrale della Diocesi di Concordia-Pordenone, a Concordia Sagittaria, sulle rive del fiume Lemene, è dedicata a Santo Stefano protomartire.

La primitiva cattedrale, “basilica apostolorum”, fu consacrata nel 389 (?) da San Cromazio, vescovo di Aquileia. Questa basilica fu distrutta nel 452 da un incendio durante l’invasione degli Unni; un’altra fu subito costruita, che però fu sommersa dal “diluvium aquarum” nel 589, del quale scrive Paolo Diacono. Altre ricostruzioni si ebbero nel 1050 e nel 1400.

La basilica attuale fu fatta erigere dal vescovo Antonio III Feletto (1466), mentre l’ampio coro fu costruito dal vescovo Domenico Pio Rossi (1884).

Nel 1903-04 (in occasione delle celebrazioni centenarie dei Martiri), il vescovo Francesco Isola promosse e realizzò, essendo allora vicario di Concordia mons. Celso Costantini, l’ampliamento della basilica (aggiunta di un’arcata), la nuova facciata, che ricorda quella di S. Zaccaria in Venezia, e la costruzione della cappella dei Martiri, con la piccola cripta che raccoglie le reliquie.

Tra il 2011 e il 2013 la copertura del tempio è stata interamente restaurata: i lavori sono stati inaugurati dal Patriarca di Venezia il 28 Giugno 2013, nella sua storica  visita a Concordia. Erano 109 anni (dal Settembre 1904), che un Patriarca di Venezia non visitava la città.

Nel centro del presbiterio si può notare uno scorcio di cielo stellato, che possiamo interpretare come la frase, riportata negli Atti degli Apostoli, che pronuncia Santo Stefano mentre subisce il martirio: “Ecco, contemplo i cieli aperti e il Figli dell’uomo che sta alla destra di Dio“. L’abbiamo chiamato la porta del cielo, a ricordo dell’anno della fede, voluto da Benedetto XVI e confermato da Papa Francesco.

Il Vescovo, nell’ingresso in dicoesi, prende possesso del suo mandato in Cattedrale e poi, ogni anno, il 3 Agosto (festa del ritrovamento delle reliquie di Santo Stefano, patrono), vi riceve l’omaggio di tutti i parroci della diocesi, come rinnovata promessa di obbedienza e di impegno apostolico. Il 4 Agosto, nella solennità della Dedicazione, il Capitolo della Cattedrale si raduna per la Solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta, ormai da tradizione, da un Canonico.

Dall’omelia del Patriarca di Venezia + Francesco Moraglia: “Una cattedrale restaurata – con tutte le espressioni artistiche che essa contiene – diventa
catechesi vivente perché la fede si esprime, in particolare, attraverso il bello che, nella sua gratuità, diventa strumento adatto per “dire” Colui che è la stessa gratuità. (…) La cattedrale è luogo di preghiera, luogo di annuncio della parola e catechesi, luogo eucaristico e, quindi, spazio in cui matura la vita di carità. Ma una cattedrale è anche luogo della fede che si manifesta attraverso il bello. Il bello si esprime in forme, spazi, linee prospettiche, rifrazioni di luci, suoni e colori. Ed è del tutto logico che un popolo voglia testimoniare la sua fede non solo in termini di verità e bontà ma anche di bellezza. La restaurata – e oggi ufficialmente riaperta – cattedrale di Concordia Sagittaria ci aiuta, appunto, a vivere la fede rendendo grazie a Dio attraverso un suo attributo: la Bellezza“.

Di tante pietre lo Spirito Santo ne fa un tempio unico. Noi siamo le pietre vive dell’edificio di Dio, unite profondamente a Cristo, che è la pietra di sostegno e anche di sostegno tra di noi. Noi non siamo isolati, ma siamo popolo di Dio: questa è la Chiesa! La Chiesa non è un intreccio di cose e di interessi, ma è il Tempio dello Spirito Santo, il Tempio in cui Dio opera. E tutti siamo necessari per costruire questo Tempio! Nessuno è secondario. Noi siamo un mattone di questo edificio che è la Chiesa. Ci chiediamo: come viviamo il nostro essere Chiesa? Siamo pietre vive o siamo, per così dire, pietre stanche, annoiate, indifferenti?” Papa Francesco

  1. Paolo Merolla
    agosto 5, 2013 alle 09:23

    Meravigliosa, è una chiesa Gotica, vero?

  2. agosto 6, 2013 alle 16:23

    Potrebbe essere ma non ne sono sicura al 100%!

  3. agosto 8, 2013 alle 14:03

    Grazie!

  4. agosto 9, 2013 alle 09:01

    E di che?😀

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: