Home > Bibbia, Misericordia, Quaresima > Quinta Domenica di Quaresima – Gesù e l’adultera

Quinta Domenica di Quaresima – Gesù e l’adultera


«E siccome insistevano nell’interrogarlo, alzò il capo e disse loro: “Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei”… Alzatosi allora Gesù le disse: “Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?”. Ed essa rispose: “Nessuno, Signore”. E Gesù le disse: “Neanch’io ti condanno; và e d’ora in poi non peccare più”.» Giovanni cap.8, vv 7, 10 e 11

Dal foglietto settimanale della mia parrocchia “Canta e Cammina”:

L’adultera ha sbagliato. Le autorità vorrebbero condannarla a morte.

Gesù non la condanna. La invita a non peccare più. Lo fa con la sapienza del silenzio, con la delicatezza dei gesti, con la parola misurata.

Alla fine, sulla spianata del Tempio restano soltanto Lui, la Misericordia, e lei, la misera. I capi se ne sono andati tutti, seguendo i più anziani, riconoscendo di essere anche loro limitati, fragili, orgogliosi.

Gesù si abbassa varie volte: segno che si è davvero fatto piccolo per venire fino a noi. Scrive sulla polvere, quasi a rifare dalal terra la nuova creatura, uscita ora dal suo grande cuore.

Tutti, in particolare quelli che si trovano nel peccato, hanno il diritto di sentirsi voluti bene da Dio, oggetto della sua tenerezza.

Non andiamo a cercare il male negli altri per nascondere il nostro e soprattutto vediamo di non condannare nessuno.

Dio recupera, impedendo che l’ultima parola sia di condanna. Mostra un cuore sensibile e così impedisce che il fallimento diventi la costante di una vita. Lui ha fiducia nelle nostre possibilità di recupero: il Suo amore per noi non viene meno. Non vede solo il nostro peccato, i nostri errori, la nostra meschina superbia. Vede il bene che possiamo fare e il cambiamento di mentalità e di cuore che può fiorire dall’incontro con Lui.

La donna adultera è la misera ma ad accoglierla è la Misericordia, un mare di amore gratuito che può renderla nuova creatura.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: