Home > Aborto, Cristianesimo, Morte, Sangue, Santità > Oggi come allora … la strage degli Innocenti

Oggi come allora … la strage degli Innocenti


La strage degli Innocenti

Salute, o fiori dei martiri, che sulle soglie del mattino siete stati diverti dal persecutore di Gesù, come un turbine furioso tronca le rose appena sbocciate. Voi foste le prime vittime, il tenero gregge immolato, e sullo stesso altare avete ricevuto la palma e la corona“. Prudenzio, poeta

La Chiesa Cattoliga oggi commemora la strage degli Innocenti, voluta da re Erode che fece uccidere tutti i bambini di età pari a due anni di Betlemme di Giuda, con la speranza di uccidere tra essi il fanciullo Gesù, da cui si sentiva fortemente minacciato. Questi bambini diventano piccola avanguardia dell’esercito di martiri che testimonieranno col sangue la loro appartenenza a Cristo

L’origine di questa festa è molto antica. Compare già nel calendario cartaginese del IV secolo e cent’anni più tardi a Roma nel Sacramentario Leoniano.

Bambino abortito a 19 settimane dal concepimento per mezzo di una soluzione salina altamente concentrata, iniettata nel liquido amiotico della madre

C’è però un’altra starge degli Innocenti in atto. Anche questa voluta dai potenti che governano il mondo. Una strage  che ogni anno porta alla morte milioni di BAMBINI e che può andare avanti perché troppe persone scelgono di non fare nulla! Lo so che molti di voi non vogliono nemmeno pensare all’aborto, presi come sono da mille pensieri e preoccupazioni, ma penso che lo si debba e lo si possa fare! Anche questi sono nostri fratelli che hanno bisogno del nostro aiuto!

Preghiamo Dio perché ci conceda il coraggio di agire in questa battaglia per la vita!

Dio, padrone della vita, ha affidato agli uomini l’altissima missione di proteggere la vita, missione che deve essere adempiuta in modo umano. Perciò la vita, una volta concepita, deve essere protetta con la massima cura; e l’aborto come l’infanticidio sono abominevoli delitti (Catechismo della Chiesa Cattolica, 2271)

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: