Home > A.I.D.O., Dono, Organi > Un gesto d’amore

Un gesto d’amore


Oggi vi voglio parlare un po’ dell’A.I.D.O., ovvero dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule e della donazione degli organi.

Questa Associazione, nata il 26 Febbraio 1973 a Bergamo, ha come scopo principale la promozione, in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule; la promozione della  la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi; e provvede, per quanto di competenza, alla raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post mortem.

Per alcune patologie la donazione degli organi è l’unico modo di guarigione quindi è davevro importante che si superino le paure e ci si iscriva all’A.I.D.O. Donare gli organi dopo la propria morte, quindi, è un gesto di grandissima responsbailità e di amore verso il prossimo che soffre. Dobbiamo farci carico delle sofferenze degli altri e questo è un modo ottimo per farlo.

I trapianti di organi e tessuti sono una delle dimostrazioni più rilevanti del progresso della medicina nella cura di un grande numero di malattie mancano però i donatori, quindi tutti noi dobbiamo sentirci coinvolti!

In Italia esiste anche il Centro Nazionale per i Trapianti che ha il compito di tenere le liste delle persone in attesa di trapianto, di fissare i critieri e di procedere all’assegnazione degli organi con particolare riferimento alle urgenze, di stabilire il fabbisogno nazionale e le linee guida per i Centri Regionali. Il Centro svolge le sue funzioni con il sostegno della Consulta tecnica permanente per i trapianti di cui l’A.I.D.O. fa parte, che ha il compito di predisporre gli indirizzi tecnico – operativi per lo svolgimento delel attività di prelievo e di trapianto. Insieme a questi 2 organismii vengono istituiti i Centri regionali o interregionali per i trapianti, che hanno il compito di coordinare la raccolta, la trasmissione dei dati delle persone in attesa di trapianto, i rapporti tra centri di rianimazione e le strutture per i prelievi e i trapianti e di procedere all’assegnazione degli organi sulla base dei criteri fissati dal Centro Nazionale.

Chi può diventare donatori di organi? I donatori di organi sono persone di qualunque età che muiono in ospedale nelle Unità di Rianimazione, a causa di una lesione irreversibile al cervello (emoraggia, trauma cranico, aneurisma, ecc) o di un prolungato arresto cardiaco, accertato tramite elettrocardiogramma per almeno 20 minuti, che abbiano prodotto la totale distruzione delle cellule cerebrali causando la morte del paziente per irreversibile e completa cessazione dell’attività cerebrale. Tutti gli organi sono prelevabili. In presenza di malattie infettive trasmissibili, l’idoneità dell’organo al trapianto è scrupolosamente valutata dai medeici con specifici esami. In qualche caso, la malattia di uno o più organi non pregiudica l’utilizzazione di altri organi o tessuti per il trapianto.

Quando avviene la donazione? Quando sia stata accertata e documentata la morte encefalica o morte cerebrale, stato definitivo e irreversibile. L’accertamento e la certificiazione di morte sono effettuati da un collegio di 3 medici (medico legale, anestesista – rianimatore, neurofisiopatologo) diversi da chi ha constatato per primo la morte e indipendenti dall’équipe che effettuerà il prelievo e trapianto. Questi medici accertano la cessazione totale e irreversibile di ogni attività del cervello per un periodo di osservazione non inferiore a 6 ore consecutive per gli adulti e i bambini in età superiore a 5 anni; non inferiore alle 12 ore consecutive per i bambini di età compresa tra 1 e 5 anni e non inferiore alle 24 ore consecutive nei bambini di età inferiore ad un anno.

Questa è una brevissima presentazione dell’A.I.D.O. e della donazione degli organi. Se pensate che possa fare per voi contattate la sezione A.I.D.O. più vicina a voi e iscrivetevi!

Categorie:A.I.D.O., Dono, Organi
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: